Blog, Letteratura

Ti attendo, con i piedi ben piantati a terra e lo sguardo duro e dritto davanti a me.

A chi voglio raccontarla…

Tu lo sai che, come al solito, arriverai quando sarò seduta davanti al mare con gli occhi persi nei sogni della mente e del cuore.

Mi prenderai alle spalle e mi abbraccerai con le tue mani fredde che riusciranno a gelare tutte le lacrime sul mio viso salato.

A chi voglio raccontarla. È sempre la stessa storia.

Ti urlerò contro che mai più ripeterò lo stesso errore, che finalmente ho imparato la lezione.

Quale lezione mi chiederai, a non amare, a non appassionarti, a non incuriosirti?

Ti risponderò di no. Continuerò ad amare, ad appassionarmi e a incuriosirmi e mai mi vergognerò di aver fallito ancora una volta.

Laboratorio di scrittura Colori Vivaci Magazine del 28/09/2020.

La luce guida delle nostre penne.