Blog, Poesia

Il mare mi vede scrivere, chissà cosa pensa. Curioso si affaccia tra gli scogli, poi sparisce, poi appare di nuovo.

Sembra quasi che mi spii.

Ad un tratto si alza il vento, volano i fogli.

Rubarli era l’unico modo che il mare aveva di leggerli.

Cosa mi porta via il mare? Le mie parole, è avido delle mie parole.

Poesia

E’ nell’incedere
di un egoismo strafottente
che si nasconde
lo spessore di una lacrima.

E’ nella sicumera
della presa di posizione
che si annida viscida
l’amarezza della giornata.
E’ nel cuore di plastica di un bar
che si infrange l’essenza dell’amore.

E’ nella penna
per troppo tempo priva
di parole buone
che ha inizio l’apocalisse di fuoco
della disistima e del disamore.

Poesia

Il 27 novembre, presso la Biblioteca di Valenzano (Bari), si è tenuta la cerimonia di premiazione del Premio Nazionale Caeliensis.

La mia poesia “Noi” ha ricevuto una segnalazione. Sono molto felice per questo riconoscimento. E’ una poesia a cui tengo molto, dedicata ad un momento molto felice della mia vita.

Ringrazio l’organizzazione.

Noi

 

Poesia

Mentre il vento bussava alla mia finestra
milioni e milioni di stelle
formarono un unico mantello
che si posò sulle spalle del cielo

e io mi sentii riscaldato e protetto
e io mi sentii amato e prescelto
e io mi sentii una di loro.

Una stella.

(Paolo Cilfone)